STRANGERS ALLA GAM DI TORINO

 

Strangers alla Galleria d’Arte Moderna di Torino

Strangers, Galleria d'Arte Moderna, Torino

è la mostra con la quale la GAM, Galleria d’Arte Moderna, di Torino continua a valorizzare le proprie collezioni.

Dopo aver realizzato, infatti, negli ultimi due anni esposizioni del patrimonio secondo un ordine tematico a rotazione, ora prosegue con la mostra temporanea “Strangers” a cura di Riccardo Passoni negli spazi dell’Exhibition Area.

In tal modo si espongono anche le collezioni di arte “straniera”

offrendo così l’opportunità ai visitatori di approfondire la conoscenza della ricca collezione del museo acquisita in occasioni di mostre come “Pittori d’Oggi. Francia Italia” degli anni Cinquanta o direttamente nelle Biennali diVenezia, oltre che da gallerie e collezionisti privati. Tra gli acquisti alla Biennale del 1954 si ricorda Scultura di silenzio “Corneille” di Hans Arp del 1942.

Si può notare, insomma, come, da una una concezione di collezione legata al territorio fino Novecentoventi, la Gam ampliò, nel secondo dopoguerra, l’interesse ad artisti internazionali acquistando oltre che autori nazionali anche artisti stranieri.

Da questo patrimonio, ora, sono state scelte le sessantaopere della mostra organizzata in varie sezioni e articolata sui linguaggi artistici internazionali che dalla metà degli anni Cinquanta e fino agli anni Settanta hanno caratterizzato le annessioni alla GAM.Strangers, Galleria d'Arte Moderna, Torino

Consistente è la presenza Informale con opere di Masson, Wols, Roger Bissiere, Hartung e Soulages, e poi le ricerche ottico-geometriche di Beverly Pepper fino al nucleo di arte Pop americana, con Orange Car Crash del 1963 di Andy Warhol e undici serigrafie degli americani Lichtenstein, Rosenquist, Wesselmann, o inglesi come Allen Jones, e Peter Phillips. E’ presente anche un’ opera di Picasso, acquistata nel ’60.

Tra gli acquisti degli anni Settanta ci sono opere di Anna Eva Bergman e Gerard Schneider e le fotografie di Irving Penn. Negli anni Novanta sono state colmate varie lacune con acquisti quali quello di Jean Fautrier, di Karel Appel e Asger Jorn resi possibili dall’impegno della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT.

 

STRANGERS ALLA GAM DI TORINOultima modifica: 2012-03-13T20:48:42+01:00da annadipaolo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in ARTE CONTEMPORANEA e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento