Eve Arnold. Retrospettiva a Palazzo Madama di Torino

Eve Arnold. Retrospettiva a Palazzo Madama di Torino

 Eve Arnold MARYLIN 05_486

Alla fotografa Eve Arnold, Palazzo Madama di Torino dedica una

retrospettiva di ottanta scatti, in bianco e nero e a colori che ripercorrono

le tappe più importanti del suo lavoro, nell’arco di tempo che va dal 1950 al

1984. L’Artista ha fotografato molte delle personalità emergenti nella

seconda metà del ventesimo secolo, ma ha anche documentato la vita dei

poveri e dei diseredati, i manifestanti per i diritti civili dell’apartheid in Sud

Africa, gli invalidi di guerra del Vietnam o i pastori mongoli perché le

vedeva, come lei stessa dichiarò, persone simili di fronte alla sua lente.

Anche se le sue immagini più eclatanti rimangono quelle di Marilyn Monroe

– che la scelse come sua fotografa personale e che infatti fotografò dal 1951

in poi – sono anche le immagini dei suoi viaggi in tutto il mondo che fanno la

differenza. Fece reportage, infatti, in Cina, Russia, Afganistan,  Sud

Africa e India

INDIA. Audience for  Indira Gandhi

INDIA. Audience for Indira Gandhi

 

Nel 1960 Eve Arnold lasciò gli Stati Uniti e si trasferì definitivamente in Inghilterra

col figlio Frank Arnold.

Eve Arnold (1912-2012) si appassionò alla fotografia, dopo gli studi di medicina,

dal 1946 e da Philadelphia, dove era nata, andò a New York per seguire i corsi di

Brodovitch, direttore di «Harper’s Bazaar», che ne apprezzò il talento, come fece

anche Cartier-Bresson che la introdusse nel 1951 alla Magnum e fu la prima

donna ad esservi ammessa.

eve_arnold_8La sua è stata una lunga carriera fra gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, con

numerosi reportage, ma anche ritratti di politici come McCarthy, il leader nero

Malcom X, la regina Elisabetta II e tra i grandi del cinema anche Joan Crawford,

Liz Taylor e Marlene Dietrich.

L’Artista ha dato ad ogni persona che ha fotografato la sua dignità e a tal

proposito ha detto: “Sono stata povera e ho voluto documentare la povertà;

avevo perso un figlio ed ero ossessionata dalla nascita; ero interessata alla

politica e volevo sapere come influenza le nostre vite; sono una donna e volevo

sapere delle donne “. E di tutto ci ha lasciato un’ammirevole testimonianza.

Eve Arnold, col suo lavoro sincero e appassionato, rientra pertanto a pieno titolo

nella storia della fotografia del Novecento.

A.M.D.P.

Eve Arnold Retrospettiva. Torino, Corte Medievale di Palazzo Madama, Piazza Castello: 15 gennaio -27 aprile 2014; mart-sabato 10-18, dom 10-19; lunedì chiuso

Biglietto € 8, ridotto € 5; gratuito fino ai 14 anni. Catalogo Silvana Editorialewww.palazzomadamatorino.it

Eve Arnold. Retrospettiva a Palazzo Madama di Torinoultima modifica: 2014-01-12T21:08:27+01:00da annadipaolo
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Fotografia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Eve Arnold. Retrospettiva a Palazzo Madama di Torino

Lascia un commento